.

Vorresti acquistare un nuovo condizionatore per la tua casa ma non hai idea di quanta potenza debba avere per poter riscaldare o rinfrescare in modo giusto il tuo locale. Eh già, scelta difficile: così corri il rischio di prendere un impianto poco potente, che non è in grado di climatizzare bene e in tempi rapidi i tuoi locali con consumi elevati. Oppure di prenderne uno più potente del dovuto.

In qualunque modo, è sbagliato l'investimento, perchè la potenza non è opinabile, ma deve rispettare le sue regole.

Ecco perché saper scegliere la potenza giusta per il tuo impianto di climatizzazione diventa fondamentale. A questo punto ti starai chiedendo come sceglierla: leggi il mio articolo, perché ti spiego tutto!

Dopo aver analizzato tutte le varie funzionalità e caratteristiche specifiche del tuo climatizzatore ideale, come ad esempio la pompa di calore, la presenza di Inverter, la classe energetica, il grado di silenziosità, il tipo di controllo remoto (e molto altro) è necessario stabilirne la potenza.

Come calcolare la potenza per ottenere il massimo rispamrio energetico annuo?!

  
Preciso, che la climatizzazione, è come un binario per cui è fondamentale rispettare sia i metri cubi immessi nel locale, che la potenza stessa.

In pratica se immettiamo una temperatura molto fredda in estate, ma poca quantità d'aria, non saturiamo il locale velocemente per cui ci sarà un un ritardo nel miglioramento della temperatura e di conseguenza una lenta modulazione dei consumi.

La stima della potenza ideale, consiste in una valutazione che può sembrare non troppo complicata, ma sbagliarla significherebbe rovinare completamente il proprio acquisto mancando nel risparmio energetico, per questo, ti servirà sapere la grandezza del tuo locale in metri quadri o meglio in metri cubi.

Tuttavia, per effettuare un calcolo più preciso dovrai tenere conto anche di altri coefficienti fondamentali per climatizzare in breve tempo i tuoi locali (se vorrai risparmiare energia), come l’esposizione solare del locale da climatizzare, il numero di persone che ci soggiornano, i tipi di infissi, il numero di finestre o l’altezza del soffitto. Proprio per questo è necessario informarsi per bene prima di procedere all’acquisto di un impianto di climatizzazione, ma soprattutto avvalersi dei consigli di esperti qualificati e soprattutto specializzati.

.

Affidati ai pionieri giapponesi

È risaputo che i giapponesi sono particolarmente esigenti e precisi nel proprio lavoro.

È questo il motivo principale per cui, quando si tratta di scegliere l’impianto di climatizzazione che porterà un’ondata di fresco sollievo a casa tua, devi tenere in considerazione un marchio giapponese come Daikin Mitsubishi Electric Toshiba Fujitsu General.

  1. Affidabilità

  2. Silenziosità

  3. Efficienza

  4. Pompa di calore

  5. Depurazione

  6. Ricambi

..

PRODOTTI

.

Per consulenze e preventivi contatta il nostro Project Manager

Acconsento al trattamento dei dati personali come stabilito dalla Privacy Policy