+39 059 342422   

Contributi statali

 

Chi può beneficiarne    
I proprietari e loro familiari conviventi, l'importante è che dimostrino di convivere, riportando il cod. fisc. nella causale; titolari di diritti reali (nuda proprietà, uso, usufrutto, abitazione); inquilini e comodatari (persone che usano gratuitamente la casa); futuri acquirenti di un immobile, con compromesso registrato; soci di cooperative in proprietà divisa e indivisa; soci di imprese familiari.

Contributo statale 50%   
Privati: condizionatori con pompa di calore ad espansione diretta.

Contributo statale 65%   
Privati: pompe di calore aria-acqua ad elevata efficienza energetica che sostituiscono il riscaldamento primario. Condizionatori con pompa di calore ad espansione diretta che evidenziano il riscaldamento primario.

Contributo statale 140%   
Possessori di partita IVA: nella nuova finanziaria 2016, per i condizionatori con pompa di calore, è previsto un'innalzamento del recupero delle spese dei beni strumentali da 100% a 140% con ammortamento in 5 anni

Quanto si detrae?   
Si detrae sempre e comunque l'intero importo: prodotti, manodopera ed lVA.
Si detrae sempre e comunque, sia in caso di chiavi in mano completo ed anche separatamente nel caso si effettui l'acquisto dei prodotti separatamente dalla manodopera nel caso di doppio fornitore.

Modalità di pagamento   
Bonifico bancario o bonifico postale.

Causale del bonifico    

  1. Cognome e nome
  2. Codice Fiscale
  3. City Clima Italy srl Partita I.V.A. 03646600365
  4. Detrazione 50%: Ristrutturazione edilizia Legge 917-1986-TUIR ART. 16BIS
  5. Detrazione 65%: Efficienza Energetica Legge 214/2011

Decreti legge    
Il decreto legge D.L. 63 del 4/6/13 
 prima e la legge di stabilità per il 2014 poi, hanno riconosciuto una detrazione del 50% anche sulle ulteriori spese sostenute dal 04/06/13 al 31/12/14, prorogata al 31/12/15 per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, per le apparecchiature per le quali sia prevista l'etichetta energetica, finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto di ristrutturazione. La detrazione va ripartita in 10 quote annuali di pari importo, ed è calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 euro. Per le prestazioni di servizi relative agli interventi di recupero edilizio, di manutenzione ordinaria e straordinaria, realizzati sugli immobili a prevalente destinazione abitativa privata, si applica l’aliquota Iva agevolata del 10%...

Continua >>

 

tasto pdf


www.agenziaentrate.gov.it

 

[X]