Calcolo potenze



Tecnologia inverter

Modula e riduce i consumi elettrici, man mano che raggiunge la temperatura interna. Se la potenza interna ed esterna è stata calcolata bene, gli assorbimenti elettrici saranno modulati velocemente e gli spunti dureranno pochi minuti.

 

Potenza nominale

Le potenze dei climatizzatori, vanno considerate sempre nominali ovvero a media potenza. In tal modo, la tecnologia inverter modulerà velocemente i consumi energetici con un risparmio fino al 50% sui climatizzatori on-off.

 

Unità interne

Ogni unità interna è un terminale intelligente, che monitora il locale per eseguire le richieste dell'utente per cui vanno progettate e posizionate correttamente.

Le unità interne dei climatizzatori ad espansione diretta, devono garantire la quantità e la temperatura dell'aria in uscita per saturare il locale nel minor tempo possibile per cui la potenza và proporzionata ai metri cubi del volume del locale da climatizzare. Una corretta progettazione modula velocemente i consumi dell'unità esterna, senza creare ritardi che si traducono in spreco energetico.

Una casa in classe B/A, ha bisogno di meno potenza, ma deve comunque rispettare i tempi di saturazione del locale, altrimenti impiegherà più tempo per climatizzarlo, apportando un ritardo nello spegnimento dell'unità esterna che si tradurrà in spreco energetico con maggior occupazione della portata del contatore con conseguente minor uso degli altri elettrodomestici.

 

Unità esterna

L'unità esterna multisplit sfrutta l'energia rinnovabile disponibile nell'aria, anche in situazioni climatiche avverse, in cui le pompe di calore riscaldano fino a -15° esterni. Il resto della potenza richiesta dalle unità interne, viene generata dal compressore che utilizza la tecnologia inverter per modulare gli assorbimenti elettrici in base ai carichi di lavoro richiesti dalle unità interne attive.

La potenza esterna deve garantire la potenza richiesta dalle unità interne attive nella stessa fascia oraria per cui è importante fare un focus sul nucleo familiare con le sue abitudini, in tal modo la progettazione localizzerà la potenza necessaria con un progetto e calcolo su misura per evitare gli sprechi energetici.

 

La classe energetica è nulla, senza la potenza.

La classe energetica di per se è un risultato in quanto è la potenza esterna che conta. Se le unità interne attive sono superiori alla potenza esterna, la classe energetica potrà fare ben poco anche se ottima. Ciò che conta è che l'unità esterna sia superiore alle unità interne attive per questo Fujitsu General garantisce i multisplit con le maggiori potenze esterne frà i suoi maggiori competitor (Daikin e Mitsubishi). In tal modo le unità interne non saranno sottodimensionate e climatizzeranno i locali velocemente apportando una modulazione anticipata dei consumi dell'unità esterna.

 

Range operativo delle unità interne

Nello store online di cityclima.it, abbiamo calcolato il range operativo di ogni unità interna di tutti i modelli dei condizionatori esposti.

Il calcolo è stato eseguito per saturare i locali con altezza media di 2.70 mt per cui ad ogni unità interna corrisponde il suo range opertivo per ottenere un ottimo risparmio energetico durante il periodo estivo di raffrescamento.

Per calcolare la potenza di riscaldamento in pompa di calore, aggiungere il 30%, in quanto l'unità esterna potrebbe perdere fino al 30% della resa, se opera fino a -15° (esterni), limite max di funzionamento delle unità esterne residenziali.

Le unità esterne per l'uso commerciale, operano  fino a -25° esterni.

 

indicatore verde Multisplit da 2 a 8 unità

indicatore verde Monosplit a parete

indicatore verde Preventivi su misura

indicatore verde General Fujitsu, è il risultato che conta.


 

 

[X]